Le Riviste crociane online
   progetto realizzato da

            
Home Il progetto Accesso alle riviste
I materiali  La letteratura Crediti

 

 

il progetto
 

«La Critica. Rivista di letteratura, storia e filosofia» 1, 1903 - 42, 1944 e i «Quaderni della “Critica”» 1945 – 1951, costituiscono, tra le grandi riviste culturali italiane del Novecento, un patrimonio di grandissima importanza e significato che si è voluto valorizzare ponendolo a disposizione della comunità scientifica internazionale in modalità digitale. L’occasione è stata offerta da alcune fortunate circostanze concomitanti. Innanzitutto l’avvio alla Sapienza di ProDigi un progetto di digitalizzazione di libri antichi e di documenti di particolare interesse presenti in alcune biblioteche dell’Università per la loro diffusione attraverso la Rete. A questa iniziativa ha aderito il Centro di Servizi Interdipartimentali Biblioteca di Filosofia con l’intenzione di digitalizzare alcuni pregevoli libri antichi di Filosofia, ma anche documenti moderni di particolare interesse. Tra questi si è appunto rivolta l’attenzione alle due Riviste crociane la cui diffusione nelle biblioteche non è certo pari alla loro importanza. «La Critica» infatti, nonostante abbia ricevuto una ristampa anastatica (Amsterdam, Swets & Zeitlinger, 1966), è presente solo in 73 biblioteche italiane (fonte Catalogo Italiano dei Periodici ACNP) e di queste meno della metà ne posseggono l'intera collezione. Per i «Quaderni della Critica», la stessa fonte presenta il dato di 52 biblioteche con posseduti ugualmente lacunosi. Questa circostanza ha avvalorato l'esigenza di un’edizione digitale di libera consultazione che già di per sé sarebbe stata opportuna.  

La realizzazione del Progetto è stata possibile grazie ad una Convenzione sottoscritta tra il CSI Biblioteca di Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza” e la  Fondazione "Biblioteca Benedetto Croce" che detiene il copyright per l’edizione cartacea delle annate non di pubblico dominio. Le attività di digitalizzazione sono state realizzate, come detto, nell’ambito di ProDigi al quale la Biblioteca di Filosofia partecipa e che ha usufruito negli anni 2006-2007 e 2008-2009 dell’assegnazione di volontari del Servizio Civile Nazionale che hanno dato la propria disponibilità a “favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore della ricerca di pace” e che nello stesso tempo hanno inteso “aggiungere un'esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze” che, in questo caso, è costituita dalla metodiche di digitalizzazione e indicizzazione di libri scientifici per la libera fruizione in Internet. Le attività di digitalizzazione sono state favorite dalla disponibilità, nella Biblioteca di Filosofia, delle due collezioni e degli ausili strumentali e informatici, software e hardware, necessari per l’espletamento delle procedure, mentre per la pubblicazione in Rete si è utilizzato l’open access OJS (Open Journal Systems) installato presso il CASPUR Consorzio Interuniversitario per le Applicazioni di Supercalcolo per Università e Ricerca. 

Sito a cura di Gaetano Colli
Sito ottimizzato per IE 6 e successivi.

© Per per tutti i contenuti del sito e per l’edizione digitale delle riviste:
CSI Biblioteca di Filosofia. Università di Roma “La Sapienza” – Fondazione “Biblioteca Benedetto Croce” – Tutti i diritti riservati